Testata:

Menu di navigazione:

Contenuto della pagina:

Premio di laurea "Mario Rava'"


La Fondazione Mario Ravà - costituita ed operante ad iniziativa dell’Associazione Bancaria Italiana, del Consiglio Nazionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali e della Federazione Italiana Dottori in Agraria e Forestali - bandisce un premio per una tesi di laurea magistrale o di dottorato discussa in una Università degli studi italiana o estera, purché operante in un Paese appartenente all’Unione Europea, su argomenti attinenti i rapporti tra agricoltura e mondo del credito ed in particolare:

• il credito e il microcredito agrario ed i finanziamenti all’agricoltura;
• il credito e i finanziamenti alle imprese agro-industriali;
• l’economia agraria;
• la bioeconomia;
• la politica agraria;
• le politiche comunitarie europee nel settore agricolo e/o agro-industriale, le infrastrutture e la logistica nei distretti rurali e nei distretti agro-alimentari di qualità;
• il mercato dei prodotti agricoli e alimentari;
• l’estimo rurale.

Nel caso in cui la tesi sia stata discussa in un Paese appartenente all’Unione Europea, la tesi dovrà essere equiparabile a quelle discusse in una Università italiana. Anche il curriculum di studi del candidato straniero dovrà essere comparabile con quelli di studenti di Facoltà corrispondenti in Università italiane.

L’edizione 2016 del premio prevede l’erogazione di 5.000,00 euro al netto degli oneri fiscali ad una tesi di laurea magistrale o di dottorato discussa nel periodo intercorrente tra il 1° gennaio 2013 e il 30 novembre 2016.

Per concorrere all’assegnazione del premio ciascun candidato dovrà far pervenire alla Segreteria del premio presso l’Associazione Bancaria Italiana, Piazza del Gesù, 49, 00186 Roma – e-mail: sg@abi.it, entro il termine del 15 dicembre 2016 una domanda accompagnata: a) da due copie della tesi di laurea magistrale o di dottorato, una delle quali rimarrà acquisita agli atti e l’altra sarà restituita a richiesta dell’interessato; b) da una sintesi della tesi di laurea magistrale o di dottorato, in lingua italiana o inglese, non superiore alle quattro cartelle; c) da un curriculum vitae, in lingua italiana o inglese, corredato dal certificato di laurea magistrale o di dottorato nel quale siano indicate le votazioni riportate nei singoli esami e nell’esame di laurea; d) dall’autorizzazione al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.lgs 196 del 30 giugno 2003, e alla eventuale pubblicazione sul sito della Fondazione del materiale inviato o alla sua diffusione.

Il premio sarà conferito a giudizio inappellabile, entro il 31 marzo 2016, da una Commissione valutatrice composta da quattro esperti nominati dal Consiglio di amministrazione della Fondazione Mario Ravà.

In occasione della premiazione, il vincitore dovrà esibire una presentazione della tesi di laurea magistrale o di dottorato svolta e del programma degli studi e/o delle ricerche e/o delle attività professionali che intende svolgere.

Roma, 15 aprile 2016

Il Presidente
della Fondazione “Mario Ravà”
GIOVANNI SABATINI

Pi#232 di pagina

Torna all'inizio della pagina